Congregazione delle Suore della Carità di Gesù

I° Seminario di spiritualità delle Suore della a carità di Gesù a Roma

11 ottobre, 2018

I° Seminario di spiritualità delle Suore della a carità di Gesù a Roma

Dal 17 al 30 settembre si è svolto   nella Casa di spiritualità Monte Cucco, a Roma, il primo seminario di spiritualità della suore della carità di Gesù, con la partecipazione delle suore di tutte le province e vice provincie, per approfondire il carisma e lo spirito della nostra congregazione. Si iniziò con lo studio delle costituzioni della congregazione commentate dalla superiora generale. Seguì  una conferenza, tenuta da padre Yuji Sugawara S.J, sui temi: “il carisma, i tre voti religiosi,  la formazione della congregazione secondo il codice di diritto canonico”. Fece seguito  una conferenza, con relativi lavori di gruppo, sul tema “La formazione vissuta in mezzo alle diverse culture” di suor Shizue Hirota della congregazione delle Suore mercenarie. Negli ultimi tre giorni ebbe luogo il pellegrinaggio nella terra del fondatore padre Antonio Cavoli e confondatore padre Vincenzo Cimatti. Sulla falsariga delle  giornate di spiritualità della famiglia salesiana che annualmente si svolgono nel mese di gennaio in Italia, per la prima volta anche la nostra congregazione organizzò l’incontro con la partecipazione di 31 suore che occupano ruoli di responsabilità nella proprie provincie e da suore che studiano a Roma. Fu un seminario svoltosi in un clima di famiglia, nella condivisione dello stesso carisma e missione, attraverso una profonda comunione pregando, studiando e dialogando insieme. Il giorno 1 ottobre, ultimo giorno, si celebrò il giorno onomastico della Superiora generale madre Teresa Furuki con la celebrazione della santa Messa, il rinfresco e la tradizionale festa di auguri. Furono espressi  i sentimenti di gratitudine e di stima alla Madre generale che quotidianamente porta il peso della responsabilità con canti, danze e ringraziamenti. La Madre generale partecipò con grande interesse a questo seminario di due settimane e al termine fece la gioiosa sorpresa di consegnare a ciascuna sorella partecipante il diploma di frequenza elaborato da lei stessa.